Ungheria pianifica una nuova città a partire da zero, con un costo di 1 trilione di euro

383
0


L’Ungheria sta progettando di creare una città fornita solo di “energia verde” che includa appartamenti e opportunità di lavoro per migliaia di persone sul versante del Danubio in un’area a rischio di alluvione.

Il progetto di Hegyeshalom-Bezenye di uno trilioni di euro nel nord-ovest dell’Ungheria, sarà della dimensione di 500 campi di calcio e avra servizi completi come scuole e negozi. Le verdure cresceranno sotto il vetro sotto forma di una serra.

La neutralità del carbonio funzionerà principalmente con il solare e il biogas e creerà più 5.000 posti di lavoro permanenti nella serra, ha detto Nikolai Ulrich, un membro del consiglio FAKT. La società immobiliare è in partnership con EON, il costruttore del gruppo KESZ e il governo ungherese.

“Oltre ad aumentare la fornitura di pomodori, peperoni e melanzane dall’Ungheria, il paese ospiterà la più grande area di pesca in Europa, coltivando salmoni, carpe e gamberi marini”, ha affermato.

Fonte: Bloomberg