Estate 2022: Albania tra le mete più desiderate dagli italiani

242
0

Inizia il mese per eccellenza consacrato alle vacanze in Italia, nonostante il 2022 abbia rivelato una crescente preferenza anche per gli altri mesi estivi.

La maggior parte degli italiani che partiranno nei prossimi giorni ha prenotato soprattutto a ridosso della vacanza: più del 30% ha bloccato voli e alloggi a luglio, un altro 28% non prima di giugno 2022. Emerge da un’analisi fatta eDreams sulle abitudini. 

Tra le mete più desiderate dagli italiani per queste settimane salgono sul podio Catania, seguita dall’ambitissima Tirana e da Palermo. 

In particolare, Catania è la prima scelta per i viaggiatori provenienti dal Piemonte, Tirana è in testa alle preferenze di prenotazione per chi parte da ben 7 regioni italiane, Emilia Romagna, Liguria, Marche, Puglia, Toscana, Umbria e Veneto. L’altra città siciliana in vetta, Palermo, è luogo di villeggiatura per chi sarà in partenza da Lazio, Lombardia e Marche, mentre la prima destinazione sarda in classifica, Olbia, conquista in primis i viaggiatori che partiranno dal Veneto.

Ma gli italiani che partono dalle meravigliose isole nazionali, Sicilia e Sardegna, invece, dove sono diretti in agosto? Scelgono su tutte le storiche città d’arte, una tendenza che li accomuna ai viaggiatori stranieri. Dalla Sardegna si parte soprattutto alla volta di Milano, Roma e Napoli. Dalla Sicilia le prime tre destinazioni sono Roma, Malta e Milano.

Quasi la metà, il 46% degli italiani in vacanza ad agosto, viaggerà per un periodo dai 7 ai 13 giorni, il 18% si concederà un break di 5/6 giorni, mentre un 11% staccherà per un periodo più lungo, dai 14 ai 20 giorni. 

Tra i visitatori provenienti dall’estero per agosto si rilevano principalmente francesi (22%), seguiti da tedeschi (18%) e infine spagnoli (18%). Un’affluenza, quella proveniente dall’Europa, che per tutta la stagione estiva ha privilegiato le città d’arte rispetto ad altri tipi di destinazione. Inoltre, 4 turisti stranieri su 10 si fermeranno in Italia nelle prossime settimane per un periodo dai 7 ai 13 giorni, mentre solo il 5% visiterà il Belpaese con una permanenza molto breve, di due giorni. 

ANSA