Bonus asili nido: è online la piattaforma, ecco come fare domanda e a chi spetta

154
0

Dal 1° Agosto è possibile richiedere il contributo per pagare la frequenza di asili nido pubblici o privati autorizzati. SkyTG24 ha riportato come fare domanda e a chi spetta.

La buona notizia è che rientrano tutti, anche coloro che hanno un ISEE elevato, ed è valido per ciascun figlio con un’età fino a 3 anni, compiuti tra Gennaio e Agosto 2022.
L’agevolazione è valida pure per i bimbi adottati o in affidamento.

Il bonus serve a pagare la retta (o una parte di essa) per la frequenza di asili nido e son comprese anche le forme di assistenza domiciliare, in caso di bambini soggetti a gravi patologie.

Gli scaglioni prevedono che chi ha un ISEE fino a 25 mila euro ne riceverà 3 mila di abbuono, erogabile in rate da 11 mesi; le fasce superiori godranno di minori benefici, ma pure chi ha redditi molto alti (oppure non dichiara alcun reddito) riceverà un aiuto di 1500 euro (sempre rateizzato).

Ecco quali sono i requisiti per far richiesta:

1) avere la residenza in Italia ed essere cittadini italiani o dell’Unione Europea, con regolare permesso di soggiorno;

2) è necessario che il pagamento della retta avvenga esclusivamente dal genitore o quello coabitante del minore: non possono quindi pagare altre persone, anche se parenti;

3) qualora il figlioletto abbia genitori separati, sia la madre che il padre possono presentare richiesta di contributo, specificando le mensilità sostenute da ciascuno;

4) la scadenza tassativa è il 31 Dicembre 2022: le domande ritardatarie verranno respinte.

Nel caso di minore con necessità di assistenza a domicilio occorrerà possedere anche l’attestazione specifica, rilasciata dal pediatra, che il bimbo non possa frequentare regolarmente l’asilo, a causa di una conclamata patologia grave.
Per richiedere l’aiuto occorrerà inviare la domanda, in via telematica, al sito dell’INPS e scaricare i fogli da compilare attentamente; in alternativa, ci si può rivolgere a un patronato, che aiuterà chi non è pratico con il computer.

Ricordiamo che per accedere al portale si deve esser in possesso di SPID o CIE (Carta d’Identità Elettronica): per completare la richiesta sono necessarie un’attestazione dell’avvenuto versamento di almeno una mensilità e la documentazione da cui risulti la regolare iscrizione del bambino.